Dalla Battaglia d’Inghilterra a Mauthausen. Ilario Cavatassi

Dalla Battaglia d’Inghilterra a Mauthausen

La vicenda umana di Ilario Cavatassi

Premessa

Ho avuto la fortuna di conoscere il signor Ilario Cavatassi quasi per caso. Era il maggio del 2011. Entrambi stavamo iniziando un “viaggio nella Memoria” andando a visitare alcuni lager nazisti tra i quali Dachau e Mauthausen.

Si trattava di un viaggio promosso da alcune amministrazioni comunali tra cui Legnano. Il mio ruolo era di guida sul pullman avendo già visitato più volte questi lager.

Alla partenza avevo notato il signor Ilario in compagnia di una giovane donna (seppi poi che si trattava della nipote Giulia).

Non fu una sorpresa per me quando il signor Ilario chiese durante il primo giorno di parlare al microfono perché l’età avanzata faceva intuire che si trattava di un ex-deportato nei lager nazisti.

Parlò della sua esperienza negli anni della Seconda guerra mondiale e nonostante il rumore del pullman a volte disturbava il suo discorso, tutti noi adulti e studenti seguimmo con viva partecipazione la sua testimonianza.

Non si trattava solo di rispetto nei confronti di una persona anziana: chi lo ascoltava in quel momento intuiva che la sua era sicuramente una storia dolorosa ma per molti versi eccezionale.

Nei cinque giorni di durata del nostro viaggio diventammo tutti amici del signor Ilario (soprattutto gli studenti) e questo gli permise di intervenire più volte raccontando particolari della sua esperienza, sempre con molto garbo, soprattutto quando il ricordo diventava impellente.

Prima di salutarci (io sarei sceso a Legnano, lui avrebbe continuato per Milano in attesa il giorno dopo di tornare a Roma), nacque l’idea di raccogliere il racconto della sua vita.

Ci tenemmo in contatto nei mesi successivi e a intervalli regolari, grazie a Giulia, ricevetti testi molto chiari che dovevo solo raccordare con i precedenti.

A mano a mano che leggevo mi rendevo conto che quanto raccontava il signor Ilario faceva di lui un testimone di primo piano di alcuni momenti della nostra guerra e della tragedia dei lager nazisti.

Questa è la sua storia.

http://www.ibs.it/code/9788865072431/restelli-giancarlo/dalla-battaglia-inghilterra.html

Dalla Battaglia d’Inghilterra a Mauthausen. La vicenda umana di Ilario Cavatassi

a cura di Giancarlo Restelli

Universitalia, 2012

Ilario Cavatassi nato a Tortoreto (Teramo) il 3 dicembre del 1921 ha partecipato alla seconda guerra mondiale rimanendo ferito e preso prigioniero nel campo di sterminio di Mauthausen dal quale non si usciva vivi. In questo piccolo libro racconta le efferatezze di cui è stato vittima. Scampato miracolosamente ai forni grazie all’arrivo degli americani, ridotto ormai a uno scheletro, riuscì a tornare a casa.

Dopo 66 anni dalla Liberazione è tornato a visitare quei luoghi e il prof. Giancarlo Restelli, storico e guida del pellegrinaggio, ha raccolto in questo libro la sua storia.

Ilario ha voluto questa testimonianza perchè molti non credono o non vogliono credere, ma lui ha sempre raccontato il suo dolore, la sua prigionia ignominiosa e crudele e vuole che l’eco della sua voce non vada perduto.