Scritti vari

Giudeofobia e antisemitismo nel corso dei secoli

Dall’antigiudaismo ad Auschwitz: alle origini del pregiudizio antiebraico. Giudeofobia e antisemitismo nel corso dei secoli Appunti per conferenza Prima di iniziare vorrei fare due premesse. Non è possibile parlare dell’antisemitismo partendo dalle camere a gas di Auschwitz oppure dal momento in cui il nazismo prende il potere. In poche parole non è possibile parlare di …

View page »

"Addio Pier Paolo!! Dedicato a Pier Paolo Pasolini

Addio Pier Paolo! dedicato a Pier Paolo Pasolini Entrò in classe sbattendo la porta, ma sembrava più concitato e teso del solito. Non avevamo mai visto il prof. Maraini allegro e sorridente, ma quella mattina sembrò a tutti che il mondo gli fosse caduto addosso. Si sedette pesantemente e la sedia scricchiolò un po’ impaurita. …

View page »

2 giugno 1946: monarchia o repubblica?

2 giugno 1946: monarchia o repubblica? Gli italiani al voto Per decidere se l’Italia sarebbe stata una repubblica o ancora una monarchia gli italiani andarono alle urne il 2 giugno del ’46 con un referendum. Il risultato fu la vittoria della repubblica ma con uno scarto poco ampio di voti: 12.717.923 per la repubblica e …

View page »

29 maggio 1176. Una battaglia che cambiò il corso della storia

29 maggio 1176 Una battaglia che cambiò il corso della storia “Si combattè dunque dall’ora terza alla nona, ma la vittoria spettò ai lombardi. Molti furono uccisi da entrambe le parti, alcuni fra i nobili vennnero catturati” dagli “Annali” di Colonia Il 29 maggio 1176 fu combattuta nei pressi di Legnano una battaglia che merita …

View page »

8 Marzo, l'incendio alla Triangle Waist Company (25 marzo 1911)

Tra pochi giorni ci sarà l’8 Marzo e vorrei fare qualche precisazione di carattere storico su questa data. Prima di tutto sgombriamo il campo dal più facile degli equivoci: l’8 Marzo non ricorda il fantomatico incendio a New York della fabbrica “Cotton” (8 marzo 1908), per il semplice motivo che questo fatto non è mai …

View page »

Antonio Bernocchi: 90esimo Città di Legnano

Nel Novantesimo della città di Legnano Antonio Bernocchi “La prima edizione della Coppa Bernocchi, una delle sfide classiche del ciclismo, è targata 1919. Arrivo a Legnano in un giorno d’ agosto: vince Ruggero Ferrario, secondo Ugo Bianchi e Primo Magnani è sul terzo gradino del podio. Una corsa tutta lombarda dedicata ad Antonio Bernocchi. Lui …

View page »

Autostrada Milano-Varese: la prima al mondo

21 settembre 1924 E’ inaugurata l’autostrada Milano-Varese: la prima al mondo Un significativo primato italiano, lombardo in particolare, è l’apertura della prima autostrada al mondo, prima ancora delle autostrade americane o tedesche. L’inventore delle autostrade fu l’ingegnere Piero Puricelli (1883-1951), milanese. La sua idea è tanto semplice quanto geniale: costruiamo una strada solo per le …

View page »

Carlo Borsani: fascista scomodo

“Critone gli chiuse la bocca e gli occhi. A te chi ti ha chiuso gli occhi, Carlo” Franca Borsani, moglie di Carlo Non è facile parlare di Carlo Borsani nonostante la morte avvenuta sessantanove anni fa il 29 aprile del 1945, fucilato a Piazzale Susa a Milano da un gruppo di partigiani nelle concitate giornate …

View page »

Come nacque il Primo Maggio

Come nacque il Primo Maggio Quel Primo Maggio 1886 a Chicago “Otto ore per lavorare, otto ore per dormire, otto ore per educarsi”. Il primo maggio del 1886 fu scelto dai maggiori sindacati americani per organizzare in tutto il Paese un grande sciopero che avesse come obiettivo le otto ore di lavoro. Lo slogan da …

View page »

Come nacque il Primo Maggio. Quel Primo Maggio 1886 a Chicago

Come nacque il Primo Maggio Quel Primo Maggio 1886 a Chicago   “Otto ore per lavorare, otto ore per dormire, otto ore per educarsi”.   Il primo maggio del 1886 fu scelto dai maggiori sindacati americani per organizzare in tutto il Paese un grande sciopero che avesse come obiettivo le otto ore di lavoro. Lo …

View page »

Enrico De Nicola, un repubblicano monarchico

Leggo su Legnanonews che l’Amministrazione comunale di Legnano ha deciso di intitolare a Enrico De Nicola i giardinetti di fronte alla scuola De Amicis. Iniziativa sicuramente meritoria perché De Nicola fu il primo presidente della neonata Repubblica dopo il referendum del 2 giugno ‘46. Tuttavia mi sento di fare qualche precisazione affinchè sia più chiara …

View page »

I cannoni in piazza: 6-10 maggio 1898 a Milano

I cannoni in piazza: 6-10 maggio 1898 a Milano Appunti Non possiamo limitarci a leggere gli avvenimenti del 1898 come se fossero avulsi dal contesto storico di fine Ottocento. E’ necessario prendere in considerazione almeno i 4 anni che vanno dalla sconfitta di Adua (1896) fino alla uccisione del re Umberto I nell’anno 1900 con …

View page »

I protagonisti della Rivoluzione industriale a Legnano tra Ottocento e Novecento

  I protagonisti della Rivoluzione industriale a Legnano tra Ottocento e Novecento L’Alto Milanese fu l’avamposto della prima industrializzazione italiana nel senso che percorse le tappe dello sviluppo industriale prima e più massicciamente di quanto fecero poi altre aree industriali, per esempio Sesto San Giovanni o alcune aree del bresciano e del bergamasco. Non finiremo …

View page »

Il primo genocidio del Novecento: gli Herero

Gli storici si sono chiesti spesso quali siano gli “antenati” di Auschwitz nella consapevolezza che un’azione di sterminio di questo genere non poteva nascere dal nulla. Le origini del genocidio ebraico si trovano in Africa e risalgono all’epoca dell’imperialismo della seconda metà dell’Ottocento quando l’Europa era liberale e il liberalismo veniva esaltato come la nuova …

View page »

Il sanatorio di Legnano "Regina Elena"

Immaginiamo di trovarci a Legnano 120 anni fa. Se avessi avuto qualche necessità sanitaria a chi mi sarei potuta rivolgere? Fin dal 1836 avrei potuto contare su due medici. Il medico condotto, che aveva le funzioni dell’attuale medico della mutua, del medico di famiglia, ed un chirurgo, che aveva il compito di effettuare piccole operazioni …

View page »

La Belle Epoque

La Belle Epoque I nostri nonni nel 1914 stavano vivendo la Belle Epoque. Un’epoca bella. Ma “bella” perché? E per chi? Beh, tanto per cominciare perché non c’erano guerre, almeno in Europa, dal 1870, la guerra tra Prussia e Francia. E non era poco. E poi perché negli ultimi anni dell’800 e nella prima quindicina …

View page »

La caduta del Muro di Berlino

La caduta del Muro di Berlino 9 novembre 1989 Appunti Una data ricorrente – Il 9 novembre torna ossessivamente nella storia tedesca. Il 9 novembre del 1918, ossia 91 anni fa, la Germania diventava una repubblica con la fuga del Kaiser verso il suo esilio dorato in Belgio. L’11 novembre poi finisce la guerra con …

View page »

La tradizione del Primo Maggio a Legnano

La tradizione del Primo Maggio a Legnano La classe operaia ha spesso espresso alti livelli di mobilitazione proprio nella ricorrenza del Primo Maggio, nata negli Stati Uniti sul finire dell’Ottocento a sostegno delle lotte per le otto ore di lavoro. “Otto ore per lavorare, otto ore per dormire, otto ore per educarsi” è l’obiettivo delle …

View page »

La vera storia della Lega Lombarda (quella del 1167)

La vera storia della Lega Lombarda (quella del 1167) “… il compito, anzi il dovere primo dello storico è guardare alla “fattualità” degli eventi con concretezza. E con onestà” Indro Montanelli Gentile Direttore (Legnanonews), fra pochi giorni ci sarà il Palio delle Contrade e come corollario prevedibile non mancheranno i tanti discorsi volti a interpretare …

View page »

Militari di San Vittore Olona travolti sul fronte russo

Militari di San Vittore Olona travolti sul fronte russo (1942-43)  San Vittore contava una popolazione di 4000 abitanti. Ben più di 400 erano sotto le armi. Questa è la fermata del tram da dove sono partiti i giovani di San Vittore e di Cerro diretti a Monza, il distretto militare da cui dipendevano. Dopo Monza …

View page »

Natale al fronte. Tre legnanesi nella bufera della Seconda guerra mondiale tra Jugoslavia, Russia e campi di prigionia

Natale al fronte Tre legnanesi nella bufera della Seconda guerra mondiale tra Jugoslavia, Russia e campi di prigionia Giuseppe Mezzenzana, Ermenegildo Caironi e Giuseppe Biscardini Giuseppe Mezzenzana Arruolato nel gennaio del ’43 giunge in Dalmazia due mesi dopo. In seguito alla dissoluzione dell’esercito regio (8 settembre ’43) passa con le formazioni partigiane di Tito, “Battaglione …

View page »

Orfeo ed Euridice

L’amore e la poesia: Orfeo ed Euridice Di fronte all’ingresso degli Inferi Orfeo si fermò pieno di spavento e di paure. Sapeva che dopo il lugubre portale ricoperto di edera si apriva il Regno delle ombre dove il sole mai arriva, un luogo a lui negato: il regno dei morti, lo spazio buio dove le …

View page »

Quando tutti cantavano “Volare”. L’Italia del “miracolo economico”

Quando tutti cantavano “Volare” L’Italia del “miracolo economico” Il tema di questa sera, spero gradito, è il cosiddetto “Miracolo economico” in Italia tra la fine degli anni Cinquanta e l’inizio degli anni Sessanta del secolo scorso (1958-1963). Perché questo tema? Prima di tutto perché chi di voi ha la mia età (io sono del 1958) …

View page »

Raoul Achilli, Medaglia d’oro al valor militare. Fronte russo – 26 gennaio 1943

Raoul Achilli, Medaglia d’oro al valor militare Fronte russo – 26 gennaio 1943 “Tutto il Reggimento gli deve essere riconoscente, perché se noi siamo vivi lo dobbiamo in parte alla sua resistenza. Noi avevamo bisogno di una persona di fiducia, egli ha difeso col suo petto e coi suoi uomini tutto il Reggimento” Il comandante …

View page »

Ricordo di un amico

Ricordo di un amico (ispirata a “In memoria” di G. Ungaretti ) Si chiamava Paulin Gjergji albanese di Scutari , brutali guerre di religione lo avevano fatto cristiano. Suicida perché passato e presente negavano ogni Patria. Amò l’ Italia e volle farsi italiano. Lavorò duro cambiò nome: fu Italo Terreni. Ma aveva perso la sua …

View page »

Senza sangue. Dedicato agli emigranti italiani nel Nuovo Mondo

Senza sangue dedicato agli emigranti italiani “Non so come la vide, quando la nave offrì New York vicino, dei grattacieli il bosco, città di feci e strade, urla, e Pàvana un ricordo, lasciato tra i castagni dell’Appennino l’inglese un suono strano che lo feriva al cuore come un coltello e fu lavoro e sangue, e …

View page »

Settant’anni fa l’8 settembre 1943. Legnano in guerra

Settant’anni fa l’8 settembre 1943 Legnano in guerra “Mi capitò, mentre ero in auto, di essere bloccato dai tedeschi, che pretendevano di requisirmi il mezzo. Mi trovai le armi puntate contro proprio da chi ritenevo un alleato. Nacque in me una cattiveria, perfino un odio contro i tedeschi e decisi che li avrei combattuti appena …

View page »

Tubercolosi, malattia della povertà

Tubercolosi, malattia della povertà Il tema di questa sera è come sapete la storia del sanatorio “Regina Elena” nel parco ILA a Legnano. Parlare di questo sanatorio e dei sanatori in generale che nacquero in grande quantità all’inizio degli anni Venti e Trenta del Novecento in Italia vuol dire parlare della tubercolosi, una malattia oggi …

View page »

Un racconto di Natale, “Quota Albania” di Mario Rigoni Stern

Un racconto di Natale “Quota Albania” di Mario Rigoni Stern L’indomani era la vigilia di Natale. I greci, tra la neve che aveva ripreso a cadere, tentarono un breve attacco, subito respinto. Finalmente nel pomeriggio era ritornata la calma, ma alla stanchezza fisica ora si accompagnava la malinconia che precede ogni festa. Avrei voluto appartarmi …

View page »

Una donna in un lager

Una donna in un lager come una rana d’inverno un racconto Le leggi razziali Il mio nome è Sara, ma potrebbe essere il nome di altre centinaia di bambine e ragazze ebree che prima vennero allontanate dalle scuole e additate da tutti, e poi con la guerra  vennero deportate ad Auschwitz per essere eliminate. La …

View page »

Una testimonianza di Giovanni Falcone

Una testimonianza di Giovanni Falcone Ricordare Giovanni Falcone evitando la retorica è esercizio difficile per molti, arduo per lo scrivente. Quindi preferisco che i lettori di Asse Sempione ascoltino direttamente la sua voce parlare di mafia e Stato italiano, di mafia e politica, ossia dei suoi temi tipici di tante interviste e scritti. I passi …

View page »

Ungheria 1956: la rivolta contro il falso socialismo

Ungheria 1956: la rivolta contro il falso socialismo Sessant’anni fa proprio in questi giorni veniva repressa dai carri armati sovietici una delle rivoluzioni più importanti dell’intero Novecento: la rivolta ungherese contro l’oppressione dell’Unione Sovietica. Il 4 novembre del ’56 ci fu l’irruzione di 2500 carri armati a Budapest con 200.000 soldati dell’Armata Rossa e per …

View page »

Vajont, 9 ottobre 1963. Una tragedia annunciata

Vajont, 9 ottobre 1963 una tragedia annunciata “C’era roba gialla ovunque, era la melma trasportata dall’onda. A un certo punto vidi affiorare il gomito di una bambina di 6-7 anni. La tirai fuori da lì, la presi in braccio e chiesi dove avrei dovuto metterla. Mi indicarono una catasta di corpi che si era già …

View page »

Via Valona

Via Valona Dedicato a tutti gli emigranti oggi in Italia Via Valona a Milano é una strada fra le più tristi che io conosca. Poche case rabberciate e fatiscenti, muri grigi di calcina e dentro tanta umidità che par che pianga. In fondo una fabbrica con all’intorno la campagna sgangherata e poco oltre un cimitero. …

View page »

Victor Hugo e l’Italia di centocinquanta anni fa o di oggi?

Victor Hugo e l’Italia di centocinquanta anni fa o di oggi? Vorrei proporre ai lettori  questa lettera del grande scrittore Victor Hugo all’editore italiano dei “Miserabili”. Fu scritta il 18 ottobre 1862. Contiene uno straordinario ritratto dell’Italia di centocinquanta anni fa. Ma l’aspetto a mio parere impressionante sono le tante analogie con l’Italia di oggi. …

View page »

“Come il francobollo testimonia la Storia”

Prefazione al libro di Giangiorgio Bombelli 25 Aprile 1945 “Come il francobollo testimonia la Storia” Lito Tipografica, Castellanza, 2007 Il francobollo può “testimoniare la storia” e, nel nostro caso, il convulso periodo tra l’8 settembre ’43 e il 25 Aprile del ’45? Sembrerebbe una domanda azzardata destinata a una risposta benevolmente scettica. In realtà le …

View page »

“Dalla Resistenza alla Costituzione”

“Dalla Resistenza alla Costituzione” dalla Liberazione alla promulgazione della Costituzione Il periodo storico che prenderò in considerazione va dalla fine della guerra alla promulgazione della Costituzione repubblicana, ossia dall’aprile-maggio ’45 fino alle prime settimane del 1948 (la Costituzione entrò in vigore il 1 gennaio 1948). È inutile dire che fu un periodo storico molto denso …

View page »